Sulle orme di San Francesco

bike2

Sulle orme di San Francesco

Da Assisi alle grandi basiliche patriarcali di Roma, l’itinerario si ispira al viaggio a Roma di Francesco e dei suoi compagni nel 1212.

1 giorno: Assisi

Il viaggio inizia con l’arrivo in mattinata ad Assisi e visita guidata della città e della Basilica di S. Francesco. Assisi, città testimone della vita e delle opere di S. Francesco, conserva nella Basilica a lui dedicata i capolavori artistici del grande maestro Giotto. Visita alla Basilica di Santa Chiara. Nel pomeriggio cammino a San Damiano e poi verso la Porziuncola (Basilica di Santa Maria degli Angeli), percorrendo la via mattonata (3,5 Km) rientro ad Assisi in autobus, pernottamento.

2° giorno: Assisi – Monte Subasio – Eremo delle Carceri – Collepino – Spello

Prima colazione e da Porta Perlici sentiero attraverso il Monte Subasio: si passa per l’Eremo delle Carceri, Collepino ed i boschi sul versante orientale della montagna per arrivare a Spello (14 Km da Porta Perlici), pernottamento.

3 giorno: Trevi – Spoleto

Prima colazione e attraverso i colli, coperti di uliveti e boschi, sul lato sinistro della valle, passando per Trevi (12 Km) ed una serie di piccoli borghi, tutti luoghi dove si può scegliere di fare tappa: Castello di Campello (9 Km), Poreta, Bazzano, Eggi. Si arriva così a Spoleto (19 Km), pernottamento.

4° giorno: Spoleto

Prima colazione e giornata a disposizione per il relax e per la visita di Spoleto, pernottamento.

5° giorno: Monteluco – Ferentillo

Prima colazione e partendo dallo spettacolare Ponte delle Torri, si lascia la Valle Spoletana per entrare in Valnerina: si inizia con la salita al Santuario di Monteluco, poi si prosegue attraverso la montagna e si scende a Ceselli (16 Km), dove si può fare tappa o proseguire ancora per qualche Km. Si attraversa il ponte sul Nera e si va avanti per la stretta valle, superando i piccoli borghi di Macenano e Precetto, nel Comune di Ferentillo, pernottamento.

6° giorno: Arrone – Cascata delle Mormore – Piediluco

Prima colazione e proseguendo lungo la riva sinistra del fiume, si arriva ad Arrone (16 Km), altro possibile punto tappa. Ancora qualche Km lungo il fiume e si arriva alla Cascata delle Marmore; si risale il sentiero che si inerpica per la ripida parete rocciosa e si arriva al paese di Marmore. Si prosegue ora in piano fino al borgo di Piediluco (14 Km), in riva al lago omonimo. pernottamento.

7° giorno: Labro – Morro Reatino – Faggio di San Francesco – Poggio Bustone

Prima colazione e dopo un breve tratto di fondo valle si inizia la salita passando per i borghi di Labro e di Morro Reatino (9 Km), entrambi possibili punti tappa. Si continua a salire attraverso i boschi per raggiungere il Faggio di San Francesco, nel punto più alto dell’itinerario. Da qui si scende fino al santuario di Poggio Bustone ed al paese (12 Km), pernottamento.

8° giorno: Cantalice – Santuario della Foresta – Rieti

Prima colazione e si continua poi la discesa verso il fondo della Valle Santa, passando per Cantalice e per il Santuario della Foresta, arrivando infine a Rieti (17 Km), pernottamento.

9° giorno: Ornaro

L’ultima parte del nostro itinerario coincide con “Gli ultimi 100 Km per Roma”. Prima colazione in albergo e si parte dalla Cattedrale di Rieti per le colline della Sabina, attraverso boschi ed uliveti, passando per numerosi bei borghi medievali Ornaro (16 Km), pernottamento.

10° giorno: Poggio San Lorenzo – Monteleone Sabino – Poggio Moiano

Prima colazione e dopo altri 5 Km Poggio San Lorenzo e, 7 Km dopo Monteleone Sabino; ancora 4 Km per arrivare a Poggio Moiano, pernottamento.

11° giorno: Ponticelli – Santa Maria delle Grazie – Nerola – Acquaviva – Montelibretti

Prima colazione e partenza per Ponticelli (10 km), nelle cui vicinanze (3,5 Km) sorge l’Eremo di Santa Maria delle Grazie. Superato il paese di Nerola e la frazione di Acquaviva, si è ormai in vista della pianura del Tevere a Nord di Roma. Montelibretti (13 Km), pernottamento..

12° giorno: Palombara Sabina – Monterotondo – Parco della Marcigliana

Prima colazione e partenza per Palombara Sabina (8 Km) ed a Monterotondo (9 Km). Da qui si arriva direttamente alla periferia di Roma, dopo avere attraversato il Parco della Marcigliana: le prime case sono quelle della borgata Cinquina (13 Km), pernottamento.

13 giorno: Montesacro – Basilica di San Pietro – Roma

Prima colazione e con mezzi pubblici o continuare a piedi fino al prossimo punto tappa lungo Via della Bufalotta (3 Km) o nell’elegante quartiere di Montesacro, altri 3 Km più avanti. Il tratto conclusivo segue il corso dei due fiumi di Roma, Aniene e Tevere, evitando il traffico; si arriva così finalmente alla chiesa più grande del mondo, la Basilica di San Pietro in Vaticano (15 Km), pernottamento.

14° giorno: San Giovanni Laterano – San Paolo fuori le mura – Santa Maria Maggiore

Prima colazione e visita delle basiliche papali, pernottamento

15° giorno:

Prima colazione e fine dei nostri servizi.

SERVIZI
• Sistemazione in camere private con bagno in strutture ricettive di vario genere e categoria.
• Prima colazione.
• Kit del pellegrino con passaporto del pellegrino, guida personalizzata al percorso e mappe particolareggiate tappa per tappa.
• QUOTAZIONI PERSONALIZZATE IN BASE AI SERVIZI DESIDERATI.

SERVIZI OPZIONALI
• Trasporto bagagli.
• Trasferimenti privati da/per aeroporti e stazioni ferroviarie.
• Prolungamento del viaggio, programma per gruppi, assicurazione, pasti extra, visite guidate.

Organizzazione: Asisium Travel

Il passaporto e l’attestato del pellegrino

Per camminare con Francesco ti consigliamo di rivolgerti prima all’Ufficio Centrale del Cammino di Francesco, presso presso la sede dell’Ufficio Turistico Territoriale di Rieti, in via Cintia 87. Qui potrai avere le informazioni e il materiale informativo cartaceo sul Cammino. Tutto questo gratuitamente.

Il passaporto

Molto simile ad un passaporto vero, è il documento ufficiale che accompagna i pellegrini lungo i sentieri del Cammino.
Il passaporto si ritira presso uno dei quattro santuari francescani e va fatto timbrare nelle varie tappe del Cammino di Francesco.

L’attestato

Al termine del tuo pellegrinaggio – e solo se lo hai effettuato in non meno di due giorni – potrai richiedere l’attestato del pellegrino direttamente all’Ufficio del Cammino di Francesco.
Durante il ritiro dell’attestato presso la sede dell’Ufficio Turistico Territoriale di Rieti, sarai invitato a pubblicare sul sito del Cammino di Francesco il tuo commento personale di poche righe, per esprimere le emozioni della tua esperienza. Il tuo commento sarà visualizzato subito nella sezione ‘Registro degli attestati’, del sito del Cammino.

Se non hai il tempo per recarti presso l’Ufficio del Cammino di Francesco, puoi spedire la copia del tuo Passaporto presso il seguente indirizzo email cfranceschini@regione.lazio.it
Riceverai direttamente a casa tua l’attestato che dimostrerà il tuo pellegrinaggio lungo i sentieri del Cammino di Francesco.